Il Karaté-Do Shotokai

Il Maestro Gichin Funakoshi

Maestro Gichin Funakoshi

Maestro Gichin Funakoshi

   In origine esisteva un associazione (Kai) il cui scopo era di aiutare il Maestro Gichin Funakoshi (1868-1958) : essendo Shoto lo pseudonimo con cui questi firmava le sue poesie, l'associazione venne chiamata Shotokai (pronunciato sciotocai).


   Nato ad Okinawa il Maestro Gichin Funakoshi aveva introdotto il Karaté Do in Giappone (Honshu) negli anni 20, quando andò a vivere a Tokyo.


   La sua vita è un vero romanzo ed è lui il vero padre del Karaté-Do.


   Oggi il termine karaté-do Shotokai indica in generale la via sviluppata dal Maestro Shigeru Egami (1912-1981).



Il Maestro Egami, Shihan dello Shotokaï

Maestro Shigeru Egami

Maestro Shigeru Egami

   Seguito alla morte del Maestro Gichin Funakoshi nel 1958, il Maestro Egami fu nominato Shihan (caposcuola) del Dojo Shotokan con l'accordo della famiglia Funakoshi e dello Shotokai (organizzazione).


   Il Maestro Egami concepisce la sua pratica come una Via per la Rinascita.


    Dopo anni di pratica intensiva si rende conto che l'uso smoderato della forza e la rigidezza dei movimenti portano ad un punto morto.


   Cambia allora il suo modo di pensare e di allenarsi. Alcune nozioni quali vittoria e sconfitta, forza e debolezza non hanno più ragione di essere. La ricerca è orientata verso l'armonia e l'assenza della dualità.


   I movimenti diventano più lunghi e sciolti, le posizioni più basse ed ampie.


   La competizione e l'aspetto « sportivo » sono nozioni estranee al Maestro Egami.


Il Maestro Tetsuji Murakami

Maestro Tetsuji Murakami

Maestro Tetsuji Murakami

   Il Maestro Murakami (1927-1987) è stato il primo Maestro a stabilirsi definitivamente in Francia per sviluppare il Karaté. Arriva a Marsiglia nel novembre 1957. Nel 1967, in Giappone, incontra il Maestro Egami e, anche se sorpreso da ciò che vede, decide di cambiare la sua pratica e seguirlo. Diventerà il delegato in Europea per il Maestro Egami.

   Il Maestro Murakami afferma che il fine dello Shotokai è « di liberare il corpo e lo spirito ». Fra l'altro scriverà :

    «Vincere se stessi: corpo e sentimenti. Prima il corpo. È necessario  « romperlo » , togliergli ogni resistenza, poi modellarlo, formarlo.è necessario un allenamento estremamente duro.

    È inoltre necessario evitare la facilità. La ricerca della difficoltà è imperativa. Superare se stessi nello sforzo, andare sempre oltre i propri limiti .

    Questo è il prezzo per imparare a conoscersi veramente e per mettere a nudo i nostri sentimenti più diversi e nefasti : odio, violenza, pigrizia, impazienza.

    Vincerli a quel punto sarà estremamente facile. »


    Muore a Parigi il 24 gennaio 1987. Viene sepolto al cimitero intercomunale di Clamart.


L'associazione Mushinkai

Senseï Luís de Carvalho

Senseï Luís de Carvalho


Midare a Sérignan-Plage

Midare a Sérignan-Plage

    L'associazione Mushinkai è stata creata da numerosi allievi desiderosi di proseguire l'opera del Maestro Murakami. Il responsabile di questa scuola è il M. Luís de Carvalho (nato nel 1959) ed il suo presidente è il M. Xavier Corbin (nato nel 1933).


    Luís de Carvalho è l'attuale Shihan della scuola. Il Maestro Murakami ne aveva fatto il suo assistente nel 1982 ed è stato primo assistente dal 1984 al 1987 anno della morte del Maestro Murakami.


    Fra gli assistenti del Maestro Murakami, i Maestri Jean-Marc Labat (nato nel 1952) e Pierre-Jean Boyer (nato nel 1951) sono istruttori del gruppo Mushinkai.


    Oggi il Mushinkai è rappresentato in Francia, Italia e Svizzera. Una decina di stages sono organizzati ogni anno in Europa, il principale a Sérignan-Plage (15 giorni in riva al mare). Sérignan è anche uno dei primi stage organizzati in Europei, che si ripete ogni anno dalla sua prima edizione nel 1969.




L'ufficio Mushinkai   


   (Tradotto dall'francese al italiano da Isabelle Sebastiani)

Contatti | Mappa del sito | Politica sulla privacy

© 2004-2012 Mushinkai - 無心会 (Tutti i diritti riservati)